Opere di Galileo Galilei nobile fiorentino, Band 7

Cover
Dalla Società tipografica de' classici italiani, 1811
 

Was andere dazu sagen - Rezension schreiben

Es wurden keine Rezensionen gefunden.

Andere Ausgaben - Alle anzeigen

Häufige Begriffe und Wortgruppen

Beliebte Passagen

Seite 181 - ... gli studii e contemplazioni fatte sopra questo grandissimo libro •che essa natura continuamente tiene aperto innanzi a quelli che hanno occhi nella fronte e nel cervello...
Seite 553 - ... ho vista tornar indietro. E così nelle mie tenebre vo fantasticando or sopra questo or sopra quello effetto di natura, nè posso come vorrei dar qualche quiete al mio inquieto cervello: agitazione che molto mi nuoce, tenendomi poco meno che in perpetua vigilia.
Seite 176 - Anzi pure se noi vorremo riguardare più sottilmente gli effetti della Natura , troveremo le più mirabili operazioni derivare ed esser prodotte da mezzi tenuissimi: e discorrendo prima per le cause motrici de' nostri sensi più perfetti; quello, che ci muove il senso dell...
Seite 517 - Al virtuoso , che ella dice , potrà con occasione far intendere , che io ho stimato sempre il Keplero per ingegno libero, (e forse troppo), e sottile, ma che il mio filosofare è diversissimo dal suo; e che può essere, che scrivendo delle medesime materie , solamente però circa i movimenti celesti , abbiamo talvolta incontrato in qualche concetto simile , sebben pochi , perchè abbiamo assegnato di alcuno effetto vero la medesima ragion vera : ma questo non, si verificherà di uno per cento de
Seite 556 - ... tutte le occasioni e in tutti i luoghi delle cose da me scritte , ed in particolare intorno alla Luna, ed ai Pianeti Medicei, finalmente, forzati dalla verità, mi hanno spontaneamente scritto , confessando ed ammettendo il tutto.
Seite 176 - ... operazione di quello è più eccellente ed ammiranda che questa. Un palo di ferro, accomodato a far fosse e smuover pietre, non oscura 5 il gentile uso dell'ago, col quale artificiosa mano di leggiadra donna lavora vaghissimi trapunti.
Seite 533 - ... avevano persuaso , che fu il primo motore di tutti i miei travagli} e che finalmente a questa mia discolpa rispose : lo crediamo , lo crediamo : soggiungendo però , che la lettura del mio Dialogo era alla Cristianità perniziosissima. Però è ben considerare 3 se mettendosi il Sig.
Seite 189 - ... intervallo di breve tempo se le rappresenta ora molto fredda ed ora assai calda, e uscendone di nuovo fuora per andare a vestirsi, le è forza grandemente tremare. Si ricerca adesso la cagione del rappresentarsi al nostro senso la medesima acqua, e nel medesimo luogo, gratamente calda, che poco avanti parve grandemente fredda. La questione è assai...
Seite 511 - Io l'ho scritta vulgare, perché ho bisogno che ogni persona la possi leggere, e per questo medesimo rispetto ho scritto nel medesimo idioma questo ultimo mio trattatello : e la ragione che mi muove, è il vedere, che mandandosi per gli Studii indifferentemente i gioveni per farsi medici, filosofi etc...
Seite 511 - Studii indifferentemente i gioveni per farsi medici, filosofi etc., sì come molti si applicano a tali professioni essendovi inettissimi, così altri, che sariano atti, restano occupati o nelle cure familiari o in altre occupazioni aliene dalla litteratura, li quali poi, benché, come dice Ruzzante, forniti d'un bon snaturale, tutta via, non potendo vedere le cose scritte in baos, si vanno persuadendo che in que...

Bibliografische Informationen